Interventi e progetti ambientali

Monitoraggio del sistema di fitodepurazione del centro visite e ricerche del WWT di Slimbridge (UK)

Il progetto prevede prima una fase di studio e poi una fase più operativa volta a migliorare le performance depurative dell'impianto. Il sistema, che tratta i reflui del centro visite e ricerca dell'oasi ornitologica adiacente ad una grande area umida naturale, è complesso e prevede vari vassoi dopo il trattamento primario, tra i quali: due vasche a flusso verticale, una a Phragmites australis (in foto) ed una a Salix viminalis x burjatica, un piccolo vassoio per il lagunaggio con Iris pseudacorus e Juncus sp.(ed altre), due vasche in parallelo a flusso libero orizzontale con Phragmites australis.

Visione panoramica dell'impianto

segue

riduci

Consulenza, manutenzione e messa a punto di impianti domestici per la fitodepurazione

« 1 di 2 »

Piccola vasca per Uccelli acquatici

Questa piccola vasca, low tech e low budget, è stata costruita per ospitare un esemplare di Airone cenerino, Friz per gli amici, ospite dell'associazione Cetras di Empoli da diversi anni. E' stato costruito principalmente grazie al materiale e al tempo donato gratuitamente all'associazione da numerose persone.

Piantumazione e studio di un impianto di Fitodepurazione con ornamentali

In breve il progetto è stato incentrato sulla valutazione delle performance depurative di un impianto a flusso orizzontale subsuperficiale per il finissaggio di reflui civili, piantumato con specie considerate ornamentali, attraverso analisi di laboratorio dei principali parametri microbiologici e chimici e sullo studio dell'idraulica attraverso tracciante fluorescente e salinità, grazie anche al confronto con un'altra vasca analoga piantumata con specie più "classiche".

segue

Questo è il video della fase di piantumazione, è stato un progetto di ricerca  che ha visto la collaborazione di Etra spa, Università di Padova (con il Dipartimento di medicina ambientale e sanità pubblica sede di Igiene ed il LASA di Ingegneria Ambientale) e l'aiuto del Dott. Davide Tocchetto (che compare insieme a me in questo video). Le specie ornamentali messe a dimora sono Canna Indica e Iris pseudacorus, circa 1300 piante.https://www.youtube.com/watch?v=eLESpuHxvbk

riduci

Impianto di fitodepurazione con Phragmites australis e Scirpus sylvaticus, valutazione dell'efficenza depurativa e confronto

E' stato l'argomento della mia tesi di laurea, da cui riporto qua sotto l'introduzione:

Il presente studio ha come oggetto il sistema pilota di  affinamento mediante fitodepurazione del centro biotrattamenti di Vigonza, gestito da ETRA s.p.a. Tale impianto ha funzionato in continuo per i primi anni dalla sua realizzazione (1999), ai fini di una sperimentazione iniziale, poi è stato fermato nel 2001. Dal settembre 2009, per effettuare ulteriori studi e grazie alla realizzazione di un sistema mobile di pompaggio, sono state rialimentare le vasche e ripristinato il sistema di fitodepurazione.

segue


L’obiettivo di questa tesi di laurea è stato la valutazione della funzionalità e dello stato ecologico delle vasche dopo una prolungata sosta e il confronto, dopo il riavvio, con l’efficienza dei metodi convenzionali adottati dall’impianto di biotrattamenti.

L’obiettivo di questo studio è stato quello di valutare la funzionalità e lo stato ecologico di un impianto di fitodepurazione a flusso sommerso dopo una prolungata sosta e indicare eventuali interventi di manutenzione e gestione per ottimizzarne l’utilizzo, anche attraverso il confronto con gli altri sistemi presenti nell’impianto di biotrattamenti di Vigonza.

I dati raccolti e il loro confronto con il sistema tradizionale (OUTC) e la vasca controllo (OUTB) indicano che, per quanto riguarda i parametri chimici, la vasca piantumata (OUTA) ha mantenuto una certa capacità di abbattimento dell’ azoto ossidato (nitriti e nitrati), con performance superiori, soprattutto nei mesi estivi, a quelle del sistema a filtri a sabbia e UV (OUTC), anche con tempi di residenza dell’acqua nella vasca relativamente brevi. La vasca piantumata (OUTA) ha un effetto significativo anche sulla concentrazione idrogenionica, sul potenziale redox e sul COD, per quest’ultimo però, con abbattimenti non significativamente diversi dalla vasca non piantumata OUTB. Questo conferma la validità della fitodepurazione come trattamento di affinamento.

Elaborazione grafica di una delle vasche oggetto di studio

 

 

 

 

 

 

 

Elaborazione grafica della vasca piantumata (outA) in foto

 

Foto della vasca corrispondente all'elaborazione grafica soprastante

riduci

Piantumazione di isole galleggianti per la depurazione in un impianto di reflui civili presso Bolzano Vicentino (VI)

Piantumazione di isole gallegianti (Tech-ie) con Iris pseudocorus, Juncus sp., Phragmites australis utilizzate per il trattamento terziario di reflui civili in un impianto a Bolzano Vicentino (VI) all'interno di uno stage post laurea nell'azienda Pan srl di Padova.